La lavanda contro brufoli e punti neri

0

La lavanda è un’erba molto particolare ma soprattutto molto antica, già ai tempi dei romani la lavanda era usata per profumare e per rinfrescare i bagni, quest’erba ha fatto un lungo cammino dunque ed ha attraversato secoli e secoli durante i quali gli usi e le applicazioni che se ne fanno di essa non sono per niente cambiati ma rimangono ancora attuali e al passo con la modernità, facendo anche una strenua concorrenza ai prodotti cosmetici più efficaci e all’avanguardia.

lozione fiori di lavandaMa andiamo a vedere quali sono i principali campi di applicazione della lavanda, sia nel campo della cosmesi ma anche come prodotto del benessere, altamente funzionale come antinfiammatorio e antidolorifico; l’uso più comune della lavanda è quello di mettere delle spighe  in sacchettini di cotone per profumare ambienti e armadi, questo più che un uso è una tradizione che spesso ci hanno tramandato i nostri nonni e i nostri genitori, ma la lavanda ha anche molte altre proprietà come ad esempio quello di essere un ottimo detergente.

Per curare la pelle grassa e contro i fastidiosi brufoli che appaiono soprattutto su questi tipi di pelle, la lavanda può essere molto utile se preparata come una lozione a base di acqua, aceto e appunto lavanda; per preparare questa lozione basterà mettere a macerare 100 grammi di fiori essiccati in un litro di aceto, preferibilmente di vino bianco, per una settimana e successivamente filtrarlo  e conservarlo in una bottiglia di vetro molto scuro. Quando dovrà essere usata, la lozione potrà essere diluita con un litro d’acqua tiepida e applicata sulla pelle con una spugna preferibilmente naturale e non sintetica.

Naturalmente, essendo questo un rimedio naturale e non un farmaco, i risultati potranno essere più evidenti dopo alcune settimane e non in maniera immediata, usare rimedi naturali significa anche avere la capacità di scoprire quali sono le vere cause del nostro problema, in questo caso i brufoli e i punti neri, ed avere soprattutto la pazienza di aspettare per ottenere un risultato positivo e tangibile.

La causa della comparsa di brufoli e punti neri non è ancora stata stabilita ma si sa di certo che i brufoli sono dovuti ad una produzione eccessiva di un componente  grasso chiamato sebo e che è causato a sua volta da una produzione in eccesso di ormoni provenienti dalle ghiandole surrenali; i rimedi contro i brufoli sono tantissimi ma è anche vero che molti di questi prodotti messi in commercio e spacciati come miracolosi, sono soltanto dei comuni farmaci che alleviano soltanto il problema e non vanno alla radice di esso.

La lavanda, come rimedio naturale, risulta essere una grande alternativa anche se dai risultati molto lenti, ma una cosa è sicura, sicuramente l’erba agirà sulla causa del problema mantenendo sia la pelle sana e pulita, ma farà ottenere anche dei risultati evidenti e soddisfacenti dopo averla pazientemente applicata sia sotto forma di lozione che come olio essenziale, per curare alcuni dolori e come ottimo antinfiammatorio.

Share.