Manicure con burro di Karité e oli essenziali: prendersi cura delle mani nei mesi più freddi

0

Una buona manicure routine è indispensabile per evitare di ritrovarsi con mani secche e screpolate. Soprattutto nei mesi più freddi è importante mettere in atto piccoli accorgimenti che ci consentono di avere mani curate e ben idratate.

Come ci è stato insegnato sui banchi di scuola, la pelle è l’organo più esteso del nostro corpo. Forse, però, non tutti sanno che la pelle non è uguale. La struttura della pelle ed il suo modo di reagire agli stimoli esterni variano leggermente a seconda delle diverse parti del corpo.

Le mani, ad esempio, sono una zona particolarmente sensibile perché, essendo più esposte a fattori esterni come detergenti e agenti atmosferici, rischiano maggiormente di andare incontro a secchezza, irritazioni e screpolature.

Salute della pelle: il microbiota

La salute, si sa, passa dalla pelle. Il microbiota cutaneo è un sistema complesso costituito da diverse migliaia di microrganismi. Per quanto invisibile agli occhi riesce a raggiungere un peso ed un volume tali da poter essere considerato un vero e proprio organo. La sua funzione è molto importante essendo un’enorme barriera microbiomica a difesa della nostra cute. Ecco perché è fondamentale saperci prendere cura della nostra pelle.

Mani routine: tutti i benefici del burro di Karité

Le mani sono gli strumenti che ci permettono di svolgere molte fondamentali funzioni per la nostra vita. La pelle delle mani si diversifica a seconda delle zone:

  • polpastrelli e pollici: ha uno strato corneo spesso e robusto ed è ricca di tessuto adiposo e connettivo. Non ha i fattori idratanti naturali (NMF), peli o ghiandole sebacee. È però fornita di tessuto insensibile alle pressioni ed ha un’elevata densità di ghiandole sudoripare
  • La pelle sul dorso delle mani: la pelle situata sul dorso delle mani, invece, non ha quasi mai tessuto adiposo. È particolarmente sottile ma ha solo pochi e sottili peli.

I follicoli piliferi, da cui crescono i capelli, sono accompagnati dalle ghiandole sebacee e quindi sono responsabili della produzione di sebo che fornisce alla pelle lipidi ed alcune componenti che legano l’idratazione. E così Le mani, proprio perché hanno meno follicoli piliferi (sempre accompagnati dalle ghiandole sebacee, hanno pochi lipidi e sono meno capaci di legare l’acqua rispetto alle altre parti del corpo.

Senza contare poi che il pH delle mani è meno acido di quello di molte altre parti del corpo. Questo significa che il mantello acido protettivo risulta compromessa. Il fatto che la pelle sul palmo delle mani è diversa da quella del dorso significa anche che la formazione generale del film idrolipidico è indebolita. Di conseguenza soffriamo facilmente di mani secche e screpolate.

Maschera mani al burro di karité

Dopo una detersione accurata, ma eseguita con detergenti delicati, è importante prendersi cura delle proprie mani. Aromaterapia è in grado di proporvi ottimi prodotti naturali, perfetti per nutrire a fondo e con delicatezza la tua pelle.

Per rimuovere le cellule morte, riattivare il microcircolo e predisporre la pelle a ricevere l’idratazione di cui necessita, è importante fare un leggero scrub. L’ideale sarebbe farlo diventare una routine settimanale.

Successivamente è importante applicare una buona maschera per le mani. Le mani screpolate hanno infatti bisogno di essere idratate. Il burro di karité, soprattutto se miscelato con i giusti oli essenziali, è un valido trattamento in grado di nutrire la pelle e lenire arrossamenti ed escoriazioni

Basta applicare una dose abbondante di burro di karité e indossare un paio di guanti in cotone. Volendo potete tenerli anche tutta la notte.

Se le mani sono particolarmente rovinate ed hanno problemi di tagli o screpolature, è possibile aggiungere a 50 ml di burro di karité:

  • 10 gocce di olio essenziale di lavanda vera: ha proprietà ammorbidenti e rigeneranti, ed è indicato per la cura di ogni tipo di pelle.
  • 5 gocce di olio essenziale di legno di rosa: Gli oli essenziali di incenso e legno di rosa facilitano la cicatrizzazione di eventuali tagli e spaccature causate dal freddo.

In caso di geloni frizionate le mani con un preparato realizzato con

  • Un cucchiaio di olio di iperico: è un ottimo rimedio naturale in caso di geloni, grazie alle sue proprietà ammorbidenti ed emollienti.
  • due gocce diolio essenziale di rosmarino: ha proprietà riscaldanti e migliora la microcircolazione
  • una goccia diolio essenziale di zenzero: favorisce la microcircolazione e stabilizza la temperatura della pelle.
Share.

Comments are closed.