Cucina con gusto: le erbe aromatiche che non devono mai mancare

0

Le erbe aromatiche sono una vera certezza per chi ama la cucina e ha voglia di scoprire gusti decisi e ben abbinati.  Sono infatti un prezioso alleato per i nostri piatti e per sperimentare abbinamenti che sappiano esaltare perfettamente il gusto naturale dei singoli ingredienti. Molte volte nelle dispense della nostra cucina abbiamo erbe essiccate, oppure c’è chi ha la fortuna di poterle coltivare nel proprio giardino. Serve sicuramente un pochino più di pazienza e di esperienza, ma la soddisfazione finale è impagabile. E allora parliamo proprio di erbe aromatiche, per scoprire insieme quali sono quelle che non possono mai mancare a casa nostra.

Quali sono le erbe aromatiche irrinunciabili?

Ci sono piante come il prezzemolo, il basilico, il rosmarino e la menta che oltre ad essere gustosissime sono perfette per aromatizzare le pietanze e anche le bevande che prepariamo in casa. Ma quali ricette possiamo realizzare? Ecco qualche curiosità e consiglio per ogni singola soluzione!

Prezzemolo

È il leader di questa categoria di erbe, amato per la sua grande versatilità e utilizzato letteralmente su tutto. In cucina possiamo usarlo per aromatizzare i legumi, diverse tipologie di carne e pesce, le verdure, le uova e anche i funghi. Con un bel trito di prezzemolo e aglio è possibile creare una salsina deliziosa da usare come accompagnamento per tanti piatti. Ma c’è qualcosa di inaspettato: il vero colpo a sorpresa del prezzemolo si cela nell’abbinamento con mele e carote. Ebbene sì, due gusti molto dolci e delicati che possono esaltarsi a dovere grazie a questa erbetta comune.

Basilico

In Italia il basilico è il grande protagonista di centinaia di ricette: pensiamo alla pizza margherita, presentata con una foglia di basilico per arricchirne il gusto. Passiamo poi ai primi piatti con il pomodoro e basilico, oltre alle passate, alle insalate e alle fresche capresi con mozzarella. In estate è un’erba aromatica imprescindibile: procurati dei coltelli ben limati e prepara un trito di basilico da applicare su melanzane, cetrioli, zucchine e patate. Oppure si può anche usare a secco su zuppe e vellutate, che magari non sono proprio un piatto ideale per la stagione estiva, viste le alte temperature! Alcuni lo utilizzano anche con la frutta, per offrire un abbinamento originale su una tazza di macedonia.

Rosmarino

Vellutate, zuppe preparare con le verdure di stagione. E perché no applicato su un buon contorno a base di patate al forno: il rosmarino è la chiave per poter dare un po’ di brio ai tuoi piatti. È ideale anche con ceci, polpette, burger vegetali e zucca. La sua coltivazione è ottimale anche se ami preparare arrosti, carni bianche e sughi al pomodoro.

Menta

Quel tocco di freschezza impossibile da non riconoscere sia nei piatti, ma anche all’interno dei cocktail. La menta è ideale con le verdure dolci come la zucca, le patate e le carote, e si sposa benissimo nelle ricche insalatone estive. Ma non può essere dimenticata nelle macedonie estive o insieme al cioccolato: prova a preparare una bella tazza di cioccolata calda e aromatizzala con questa erba. Non potrai più farne a meno.

Altre erbe da non dimenticare

Possiamo aggiungere alla lista anche l’origano, grande classico con il sugo di pomodoro, con la pasta o sulla pizza. Passiamo alla salvia, amata sia con le paste fresche, ma anche per aromatizzare arrosti o carni bianche. L’alloro è perfetto per i legumi e si usa soprattutto per rendere più digeribili certi cibi, evitando di imbattersi nel gonfiore addominale.

In che modo si possono conservare le erbe aromatiche

Ok, abbiamo parlato delle erbe aromatiche che non dovrebbero mai mancare nel tuo giardino, ma una volta raccolte, che cosa puoi farne? O meglio, in che modo le puoi essiccare? È vero che i miglior utilizzo è fresco, ma bisogna anche capire come gestire le erbe in eccesso.

Si possono conservare in frigorifero, possono essere messe sottovuoto, oppure congelate all’interno di tapper ben chiusi. In alternativa le puoi essiccare per poi riporle all’interno di barattoli a chiusura ermetica e conservarle in stanze ben protette e asciutte, che non siano esposte alla luce diretta del sole.

Share.

Comments are closed.